Trovare lavoro in Polonia

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Spesso nella vita si cercano nuove occasioni per mettersi in gioco e trovare lavoro in Polonia, negli ultimi anni, è diventato abbastanza semplice, anche grazie al fatto che questo Paese è ben apprezzato anche da chi è nato in un luogo più caldo.

Le ragioni per pensare ad un trasferimento dall’ Italia possono essere diverse. Si potrebbe seguire un amore, cercare una nuova esperienza di vita, partire per studiare all’estero in un ambiente internazionale, accettare una nuova proposta di lavoro e arricchire il proprio curriculum vitae per un eventuale ritorno in Patria.

lavoro in PoloniaTrovare lavoro in Polonia permette di soggiornare in un Paese che offre molto a livello professionale. Le posizioni che si trovano più facilmente sono quelle in ambito informatico. Anche senza conoscenza della lingua polacca ci si può impiegare per posizioni che vanno dal pizzaiolo al customer service.

Le pizzerie e i ristoranti italiani qui non mancano e metter professionalità in un impasto per la pizza può veramente fare la differenza.

Lavorando in Polonia si viene a contatto con gente proveniente da ogni parte del mondo e stringere nuove amicizie allarga gli orizzonti, la propria cultura e la conoscenza di nuove tradizioni.

Diversi siti offrono tante opportunità di impiego nelle multinazionali con sede nelle città polacche più grandi. Tra questi siti web per trovare lavoro in Polonia ci sono anche quelli che hanno la pagina in inglese, così la ricerca sarà più semplice. Se così non fosse basta usare il traduttore di Google per copiare l’annuncio e contattare l’azienda in inglese.

Nel customer service, nei call center e nel tele-marketing sono spesso ricercate figure “italian speaker”. Questo può essere un vantaggio per chi è alle prime armi, non ha molta esperienza lavorativa, se non nulla. Si lavora in un ambiente open office, in media cinque giorni a settimana, a volte su turnazione. Solitamente se oltre a gestire la messaggistica e le telefonate con i clienti italiani ci sono anche dei prodotti aziendali da vendere si arrivano a percepire delle commissioni sulla base del fatturato prodotto; questo fa aumentare di parecchio lo stipendio base.

La documentazione che il datore di lavoro richiede è semplice e si può far richiesta al comune della zona in cui si vive, a meno che vengano date specifiche dirette dall’azienda.

La società che assume chiederà, fin dalla firma del contratto, il numero del vostro conto corrente bancario polacco, per accreditare lo stipendio.

Anche questa prassi non è complicata. Ci sono banche che accettano solo il passaporto e altre a cui va bene la nostra carta di identità.

Ora il passo da fare per lavorare in Polonia è scrivere bene il proprio CV in inglese e contattare le diverse aziende… Powodzenia, Trzymam kciuki! (in bocca al lupo!).

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Autore dell'articolo: Bella Varsavia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *