Pagare in Polonia, meglio Euro o Złoty?

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Come pagare in Polonia e dove cambiare i soldi a Varsavia, o in altre città polacche, è un argomento che interessa sempre a tutti, turisti e non!

Ci sono diverse possibilità per avere in tasca la moneta polacca (PLN), in modo da fare anche le piccole spese in contanti e pagare in Polonia senza problemi, soprattutto se non vuoi usare la tua carta di credito.

Potresti però arrivare qui con una carta di credito ricaricabile, se hai paura che possano clonartela. 

Prima di tutto devi sapere che nessuno si scandalizzerà se vuoi pagare in Polonia un cappuccino, un pacchetto di caramelle, o di patatine, con la carta di credito.

Non succede come in Italia che ti annientano con lo sguardo (ti è mai successo? Penso proprio di sì) se non spendi almeno € 20, perché al commerciante non conviene farti usare la “plastica”. Ora non starò qui a discutere se sia giusto o meno, ma capisco che le commissioni richieste dalla banca italiana possa essere molto diverse da quelle polacche, che spesso sono pari a zero e l’accreditato è istantaneo.

Tornando a noi, dopo essere atterrato all’aeroporto di Varsavia, ed aver ritirato la valigia, ti servono i soldi.

Ti sarai chiesto, forse già prima di partire, quale moneta si usa in Polonia e se in Polonia accettano l’euro e le risposte sono: qui si usa lo Złoty polacco e no per la seconda domanda.

La difficoltà nell’imparare la lingua polacca è presente anche nella moneta, perchè si dice złotych soltanto da 5 in sù, ma lo capirai dopo… alla fine di questo articolo!

Arrivato a Varsavia evita di fare il pollo da rosticceria e farti spennare dai kantor cambio valute negli aeroporti. Ormai lo sanno anche i bambini che sono i più cari in tutti gli scali del mondo.

Starai pensando “cambio giusto €50 per le prime spese, come un caffè (brodo), il biglietto dell’autobus, il taxi”. Hai abboccato!! Ti svelo un segreto: i tassisti in Polonia accettano l’euro, anche se non potrebbero farlo. Ma a loro fa comodo e sanno bene che tu, appena arrivato, ancora non hai cambiato i soldi, perciò, sei sfornito di moneta polacca.

Le macchinette eroga biglietti per i trasporti pubblici accettano le carte di credito, e lo stesso fanno i tassisti (vedrai gli adesivi sui finestrini della macchina). Quindi… in carrozza e via per la città. Di cambia valute ne troverai uno ogni novanta passi.

Cerca un cambia valute >kantor in polacco< in una zona non troppo centrale della città, qualcosa di poco turistico! Sempre se ne hai il tempo. Altrimenti fai un giro di tre o quattro kantor cambia valuta e decidi per quello migliore. Non ti chiederanno commissioni, sono già incluse nel calcolo del cambio. Però ti suggerisco di trattare se dovrai cambiare almeno 1000 euro.

Se intendi non cambiare soldi e pagare tutto con carta di credito, visto che qui è abbastanza facile e accettata da tutti (tranne per la AMEX, ma è cosa risaputa nel globo) allora devi sapere una cosa.

Quando stai per pagare in Polonia, ad esempio, il tuo shopping in un qualsiasi centro commerciale di Varsavia dovrai dire alla commessa che vuoi usare la vostra carta di credito pagando in Złotych.

Ti conviene fare così perchè il cambio applicato dalla tua banca sarà, nella maggior parte dei casi, sempre migliore rispetto a quello applicato dalla banca del commerciante.

pagare in polonia
Monete polacche

Può accadere che il POS del commerciante non sia impostato sulla doppia scelta e allora sta a te chiederlo prima del pagamento.

In Italia poche banche accettano di cambiarti la moneta polacca dandoti gli euro casalinghi…quindi, spendi anche gli ultimi spicci, oppure conservateli per il ritorno. Varsavia, o in generale la Polonia, ti piacerà moltissimo e ci tornerai presto…addirittura c’è chi ci è rimasto a vivere a Varsavia, come me! 

Se non ti trovi qui per qualche giorno da turista, ma vivi qui da #expat, allora apri un conto corrente in banca. E’ molto facile trovare una banca adatta al tuo caso e con le tue esigenze. Basta presentare il tuo passaporto (non accettano la nostra carta di identità, soprattutto quella cartacea) e scegliere tra Mbank, Allior e Millenium, che sono quelle con conto online, se vuoi gestire il tuo conto senza andare in filiale.

Nel caso ti abbiano proposto un lavoro in Polonia, ma in città diverse, sono sicura che ti sarà utile sapere quanto costa la vita in Polonia.  

Nel caso tu abbia intenzione di trasferire dei risparmi in Euro sul conto in PLN, ti consiglio di usare i Kantor online. Una volta registrato e loggato fai un bonifico in Euro dal tuo conto corrente e il kantor lo converte in PLN, poi gira la somma sul tuo conto corrente polacco.

Fai una prova con pochi soldi per assicurarti che ti piaccia, poi andrai sicuro per le operazioni a venire.

Il più famoso cambiavalute online del mondo è TransferWise, che uso anche io, un sistema che abbatte le commissioni e fa risparmiare. 


Un pò di grammatica, centesimi compresi:

Złoty                          1 Grosz
2,3,4 Złote                    2,3,4 Grosze
5-21 Złotych                 5-21 Groszy
22,23,24 Złote              22,23,24 Grosze
25-31 Złotych               25-31 Groszy
……….

In Polonia gli Euro puoi ritirarli ai bancomat, cerca le macchinette con la scritta wypłacić euro bankomat.

UWAGA – ATTENZIONE: Da quando vivo a Varsavia non ne ho mai visti, però mi hanno raccontato che girano persone in centro storico che ti propongono di cambiare i soldi in contanti. Non ti fidare, di solito ti danno i soldi arrotolati, e vedrai soltanto la prima banconota. Nel resto del rotolo di banconote troverai soltanto della carta.

Che ne pensi di questo articolo? Ti è stato utile leggerlo? 

Spero tu ne sappia di più adesso su come pagare in Polonia, e hai potuto trovare le informazioni che cercavi. Lasciami un commento!

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Autore dell'articolo: Bella Varsavia

11 commenti su “Pagare in Polonia, meglio Euro o Złoty?

  • Gloria

    (7 settembre 2018 - 9:31)

    Chi è che accetta di cambiare soldi da sconosciuti che ti fermano per strada ??? Pazzesco .. poi vieni fregato si ! Comunque grazie mille dei consigli , a forza di leggere che non è necessario cambiare soldi in areoporto (neppure quei 50€) capisco quanto sia facilmente spendibile una carta per pagare .. e se non hai contanti nella loro moneta prima o poi accettano l’euro (i tassisti intendo ) perché comunque è una moneta conveniente . Grazie dei consigli !

  • Bella Varsavia

    (7 settembre 2018 - 9:33)

    Purtroppo ci sarà sempre chi si farà spennare credendo di fare l’affarone del secolo.

  • Alessandro

    (11 settembre 2018 - 15:38)

    Un’altra soluzione, veramente conveniente per chi riceve lo stipendio in euro, è la carta Revolut!

  • Bella Varsavia

    (12 settembre 2018 - 15:16)

    Ah grazie, non la conoscevo.

  • Finally Mallorca

    (12 settembre 2018 - 17:38)

    Ogni tanto vado in Polonia per lavoro e pago sempre con la carta di credito e pago sempre in zlotych, è sembre andata benissimo per cui continuerò a fare così :-).

  • Bella Varsavia

    (14 settembre 2018 - 10:14)

    e in quali città polacche capiti?

  • Finally Mallorca

    (15 settembre 2018 - 20:18)

    Volo a Gdansk e poi mi muovo in quella regione, la Pomerania, nelle zone vicino al Mar Baltico. Lavoro con il bosco :-).

  • Magdalena

    (20 settembre 2018 - 0:15)

    Bene! Ed io era convinta chi sa perché che pagando con la carta conviene scegliere l’opzione ‘paga in euro’ 😉 S’impara tutta la vita 🙂 Grazie!

  • Bella Varsavia

    (20 settembre 2018 - 19:26)

    Mi fa piacere esserti stata di aiuto 🙂

  • Marco

    (4 novembre 2018 - 13:50)

    Buongiorno! Leggevo in un altro articolo che è valida anche la carta di identità. Qui invece ho visto che è consigliato utilizzare il passaporto, quale delle 2 versioni è corretta? Grazie Buona Giornata!

  • Bella Varsavia

    (4 novembre 2018 - 19:03)

    ciao Marco, ovviamente essendo nella Comunità Europea la carta di identità è accettata, ma io vivo qui e a differenza di altri portali (che non conoscono la vita quotidiana) consiglio il passaporto, perchè qui un documento in carta come la nostra CI non sanno cosa sia. Spesso è capitato che qualcuno fosse accompagnato al posto di polizia per accertamenti, perciò per evitare questa scocciatura consiglio il passaporto. Se non lo hai certamente puoi usare la carta di identità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *