Cose da sapere per la Pasqua in Polonia

Facebooktwitterpinterest

Una delle prime cose da sapere per la Pasqua in Polonia è che si mangia tantissimo!

La buona tavola unisce la Polonia all’Italia molto più di quanto crediate. Ma un’altra, tra le cose da sapere per la Pasqua in Polonia è che i negozi, e i centri commerciali, saranno chiusi.

Vi sembrerà strano che inizio questo mio articolo così, ma non potete immaginare quanti messaggi ricevo. Tanti italiani che visitano la Polonia per turismo nel periodo di Pasqua mi chiedono questa cosa!

La Pasqua in Polonia è anche molto più sentita del Natale. Questo me lo dicono i polacchi che conosco, e vi chiedo di dirmi la vostra, qui sotto nei commenti all’articolo.

Ci sono alcune cose che accomunano i polacchi agli italiani durante il periodo pasquale: le pulizie di Pasqua e la decorazione delle uova sode (pisanki).

Anche io da bambina, con mia sorella, coloravo le uova, per la colazione di Pasqua. In Polonia ho visto decorarle anche con la buccia della cipolla o la barbabietola, facendola bollire con le uova.

La settimana Santa, come da noi in Italia, inizia con la domenica delle palme (in polacco Niedziela Palmowa), che in Polonia sono davvero particolari e si chiamano palmy wielkanocne. Sono create con lamponi, fiori, ribes, erbe, piume colorate, rami di salice, carta crespa colorata.

La mattina del sabato (Wielka Sobota) si va in chiesa la benedizione (Święconka) del cestino di vimini (Koszyk Wiklinowy), che contiene: pane, un agnellino fatto di zucchero, salsicce bianche (una volta si usava un pezzetto di agnellino), rafano, sale, pepe, pulcini di stoffa, uova decorate, coniglietto di cioccolata.

Pasqua in Polonia
Cestino di vimini con il cibo benedetto

Sul cestino viene messo un tovagliolo ricamato e decorato; poi il cibo benedetto sarà mangiato la domenica di Pasqua per la colazione.

Cosa si mangia in Polonia per Pasqua? Iniziamo col preparare la tavola!

Al centro della tavola viene sistemato il cestino benedetto e intorno si sistemano le decorazioni con fiori, bacche di salice e germogli.

Poi si mangiano in famiglia le diverse portate: salsiccia bianca, la zurek o la barszcz bialy (tradizionali zuppe polacche), insalata di verdure, salumi affumicati, arrosto di maiale condito con susine e pancetta (slurp!).

Non ancora sazi arriviamo al dolce! Alcuni polacchi fanno una piccola passeggiata, tornano a casa e poi mangiano il dolce.

E sulla tavola arriva il mazurek (glassato al cioccolato con frutta candita e mandorle), la torta di mele (szarlotka z jablkami).

Ma anche la babka (una sorta di ciambellone, che sembra una gonnellina con le pieghe perché babka in polacco significa nonna; il mio preferito è al limone, senza glassa), e il sernik (la torta al formaggio) con ribes o fragole.

E poi leggeri leggeri (!) si arriva al bagnato lunedì di Pasqua (Lany Poniedziałek). Non è detto che ci sia pioggia, ma di sicuro c’è tanta acqua. Ci si fanno i gavettoni, perciò attenzione, potreste essere bagnati anche da sconosciuti per la strada.

Divertitevi, è il Śmigus-Dyngus (tradizione pagana), un po’ come da noi il ferragosto con i gavettoni. Un tempo soltanto i ragazzi tiravano secchi d’acqua addosso alla ragazza che gli piaceva… modo “simpatico” per corteggiare!

Questa giornata della cultura slava è nota in Polonia perché connessa alla leggenda della principessa Wanda, la figlia del re Krak, il fondatore di Cracovia, che si suicidò buttandosi nel fiume Vistola.

Voi come festeggiate la Pasqua? Ditemelo qui sotto nei commenti, tanti auguri di Buona Pasqua, in polacco Wesołych Świąt Wielkanocnych

Facebooktwitterpinterest

Autore dell'articolo: Bella Varsavia

Un commento su “Cose da sapere per la Pasqua in Polonia

  • Loretta

    (20 Aprile 2019 - 18:33)

    La Polonia è bellissima , noi benediciamo le uova sode il giorno di Pasqua ,il giovedì Santo c è la Santa Messa con il rito della lavanda dei piedi , è il venerdì Santo la via Crucis x le strade solo a differenza della Polonia le chiese sono mezze vuote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *