Viaggio in Polonia: una cosa favolosa!

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Ho reso il titolo di questo articolo leggibile per tutti ma avrei voluto scrivere “Viaggio ‘n Polonia: ‘na cosa favolosa!“

Quando nasci a Roma non solo sei romano sei Verdoniano, e allora prima o poi parlerai di quel viaggio in Polonia.

Con i suoi film la mia generazione fa a gara a chi conosce più battute. Soprattutto non è solo importante conoscere le parole esatte, ma bisogna saperle dire alla Carlo Verdone.

Chi poi alle parole testuali e al modo di dirle associa anche la mimica facciale ha vinto tutto.

Una generazione cresciuta con battute epiche, che rientrano tranquillamente nella vita di tutti i giorni.

Provate a chiedere ad un romano “come sò ste olive?” Di qualsiasi provenienza possano essere saranno sempre greche!

Per farvi capire quanto io sia “malata” di Verdone al momento del trasferimento Roma – Varsavia tutti i suoi film in dvd hanno viaggiato con me nel bagaglio a mano, nemmeno quello da stiva, e tutto il resto con i traslocatori.

Nel mio viaggio in Polonia non ho abbandonato nemmeno un attimo i miei adorati film, ed alcuni eccoli qui sotto:

film verdone

Delle opere di Carlo tutto è bello, anzi ‘n sacco bello come diciamo noi a Roma. Ma ora vivendo in Polonia festeggio due volte il ferragosto.

Per tradizione a ferragosto un buon verdoniano si vede, per l’ennesima volta, il film Un sacco Bello, nel quale Carlo Verdone interpreta tre personaggi.

Vi racconterò di Enzo, un trentenne coatto, rimasto solo nella vita al punto da dover cercare disperatamente la compagnia di qualche conoscente dell’ultimo minuto, per un tour del sesso in Polonia, portando con sé penne biro e calze di seta.

Riesce a convincere Sergio, che però si ammalerà appena partiti. Così Enzo cercherà ogni nominativo possibile nella sua agendina chiamando chiunque e proponendo “t’avevo telefonato pé sapè come t’eri messo per Ferragosto perché c’avevo un progetto”.

Darà appuntamento all’amico di Martucci, un personaggio tristissimo rimediato all’ultimo, al palo della morte per la “Tabbbbella de Marcia: Roma, Var de Chiana, Borzano, Cracovia”.

Mentre a Roma i tanti fan di Carlo si accordano su facebook per l’incontro al palo della morte (che ormai non c’è più) io passo il ferragosto a Cracovia, come a voler terminare il viaggio rimasto al palo!

Oggi, per fortuna, nessun italiano si sognerebbe mai di portare ad una ragazza di Cracovia un omaggio come penne biro e calze.

Questo film ha accompagnato molte delle mie giornate ferragostane, al caldo romano, e farà sempre parte di me quel “come t’eri messo per Ferragosto”.

Cracovia ve la racconterò sulla pagina facebook che molti dei miei lettori mi hanno chiesto di iniziare, e si chiama Bella Cracovia 🙂

cracovia verdone ferragosto

Per la foto di copertina si ringrazia lo Staff di RB Casting

 

Articolo aggiornato il 25 Settembre 2018
Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Autore dell'articolo: Bella Varsavia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *