Cosa bere in Polonia

Facebooktwitterpinterest

Vivo in un Paese dove non solo fa freddo in inverno, come molti mi chiedono, ma ci si diverte anche, ovviamente, e vi consiglio cosa bere in Polonia.

Le temperature ormai, di anno in anno, stanno diventando sempre più miti in inverno. In estate, invece, soprattutto nel mese di agosto, si vivono spesso delle giornate molto calde in Polonia.

Spesso ci si ferma per una sosta e una bella limonata fresca.

cosa bere in polonia limonata
Limonata fresca

I polacchi sono produttori e maestri nell’utilizzo della patata, considerata una risorsa primaria. Questo alimento è usato, fin dal Medioevo, per la vodka e alcuni distillati polacchi sono tra le migliori miscele al mondo.

Moltissime bottiglie di vodka sono svuotate durante i matrimoni in Polonia, ed alcuni amici che sono in coppia mista mi raccontano che i parenti della persona non polacca escono un po’ provati dal matrimonio a cui partecipano.

Anche nei cocktail è presente la vodka e tra i miei preferiti ci sono la Caipiroska, il Sex on the Beach e il Cosmopolitan, anche perché sono un’appassionata di Carrie Bradshaw e Sex and the City.

Vi consiglio di prenotare il Pub Crawl di Varsavia e conoscere la vita notturna della capitale polacca, oppure il Tour della birra a Cracovia.

Tra le birre polacche se passate la notte della festa di san Patrizio, il 17 marzo, in Polonia, vi capiterà di vedervi arrivare una birra verde.

birra in polonia
La birra verde per la festa di san Patrizio

Krupnik è una bevanda alcolica a base di miele ed erbe. Molto famosa sia in Polonia che in Lituania e in inverno si beve calda, per scongelarsi dalle giornate più gelide.

Viene servita aggiungendo acqua calda, limone e spezie bollite nell’acqua che si utilizza per creare la bevanda.

Wiśniówka è senza dubbio la vodka aromatizzata più apprezzata e conosciuta, spesso anche servita nei ristoranti a fine pasto. Per renderla meno dolce ci si può aggiungere una spruzzata di pompelmo.

Nalewka è una vodka invecchiata in botte e aromatizzata con frutta, erbe e spezie. Tra le più consigliate da bere se non si è dei gran bevitori.

Żubrówka è sicuramente tra i prodotti di maggior esportazione dalla Polonia, ed è una vodka prodotta fin dal XVI secolo.

E’ aromatizzata con l’erba della foresta di Białowieża, di colore giallo chiaro con un gusto floreale, e fieno falciato.

Qualcuno a cui ho regalato una bottiglia di Zubrowka, come souvenir dalla Polonia, mi ha detto di sentirci anche la mandorla e la vaniglia.

Tatanka è una miscela creata con la vodka Zubrowka e il succo di mela, molto rinfrescante.

Żołądkowa Gorzka a quanto pare ha effetti benefici per chi soffre di mal di stomaco, oppure non ha digerito. Come diremmo noi italiani uno stappa lavandini per eccellenza!

E’ aromatizzata con erbe e spezie, di colore ambrato e ottima servita con ghiaccio.

Bimber bevanda alcolica ad alta percentuale prodotta in condizioni amatoriali (clandestine!). Qualcosa che rimetterebbe in moto un motore fermo a -50°C

Kompot dolce e non alcolico, ottimo per i bambini e per bere a pranzo, mangiando cucina polacca, o per rinfrescarsi. E’ una bevanda a base di frutti rossi bolliti e ricchissima di zucchero.

ATTENZIONE: L’uso di alcolici non è permesso nei luoghi pubblici ed è severamente vietato in Polonia. Si può bere nei pub o locali gastronomici. E’ vietata la vendita e l’uso di bevande alcoliche ai minori di 18 anni di età. Esistono negozi di alcolici aperti h24, ed è un po’ in contrasto con la lotta all’alcolismo.

La vita ci pone anche tante difficoltà, perciò, vediamolo sempre pieno questo mezzo bicchiere!


Facebooktwitterpinterest

Autore dell'articolo: Bella Varsavia

2 commenti su “Cosa bere in Polonia

  • Claudia

    (18 Settembre 2020 - 9:52)

    Ho provato diverse vodke polacche, ma tra queste mi ricordo il nome solamente della Wiśniówka (eccezionale, da noi si dice “va giù come l’acqua!”) e della Żubrówka. Credo che pure io ne uscirei un po’ provata da un matrimonio polacco, già mi era bastato un aperitivo-cena che iniziava con uno shortino di vodka Wiśniówka ghiacciata accompagnata con un crostino di non so bene cosa homemade dalla nonna polacca (credo un misto di lardo e bacon!) che non faceva sentire per niente la vodka appena bevuta 😅

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *