Visita al cimitero monumentale Powązki di Varsavia

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Ogni anno, da quando viviamo qui, il 1 Novembre visitiamo il cimitero monumentale Powązki di Varsavia.

Lo lascio raccontare a mio marito, mentre io mi occupo di mostrarvi le fotografie. Vi farò scoprire dove si trova la tomba, a forma di pianoforte, dei genitori di Fryderyk Chopin.

Il 30 ottobre 1849 Fryderyk Chopin è stato sepolto nel Cimitero del Père-Lachaise, a Parigi, mentre il suo cuore è conservato nella Chiesa di Santa Croce di Varsavia, sulla via reale Krakowskie Przedmieście 3.

Chiesa cimitero monumentale Powązki
Chiesa cattolica romana San Carlo Borromeo

“Siccome quando sono nel mondo mi piace capire come il mondo ragiona, e non imporre il mio modo di pensare, ho voluto assaporare un’altra usanza della Polonia.

Ho fatto una cosa che mai avevo fatto in Italia, sono stato al cimitero a Varsavia. Ma non in uno qualsiasi. Con mia moglie siamo andati al cimitero monumentale Powązki di Varsavia, che si trova in ul. Powankowska 14, nel quartiere Wola.

ingresso brama cimitero monumentale Powązki
Uno degli ingressi del cimitero monumentale Powązki

Ma, procediamo con ordine, prima di visitare il cimitero, bisogna arrivarci.

L’argomento è sentito dalla popolazione, tanto che la ZTM (Zarząd Transportu Miejskiego – Azienda di trasporto pubblico) mette in azione decine di linee speciali espresse (tra bus e tram) per raggiungere i diversi cimiteri della città di Varsavia. Linee espresse che hanno frequenza di… 1 minuto, si avete capito bene, solo un minuto!

Come si fa a garantire tutto questo?
Semplicemente chiudendo al traffico una delle due carreggiate delle strade principali, trasformandola in una autostrada in due sensi, dedicata ai bus. L’utilizzo di linee veloci con poche fermate intermedie fa il resto. Uno spettacolo per chi come me viene da Napoli, ed ha vissuto a Roma con Paola.

Recarsi al cimitero monumentale Powązki con i mezzi pubblici è durato meno tempo di quello che attendo per l’ascensore in ufficio, ve lo assicuro.

cimitero monumentale Powązki

Ma per quale motivo facciamo questa visita? Perché la memoria, signore e signori, la memoria è la nostra salvezza. La salvezza di un popolo dalla decadenza.

Tomba di Krzysztof Kieślowski cimitero monumentale Powązki
Tomba di Krzysztof Kieślowski, regista, sceneggiatore e documentarista

In particolare il Cmentarz Powązkowski (come si dice in polacco) è stato creato il 4 novembre 1790 e due anni più tardi è stato consacrato. Nel 1792 è anche stata costruita la chiesa di San Carlo Borromeo, progettata da Domenico Merlini.

Dal pomeriggio diventa suggestivo al massimo alla sola luce delle centinaia, anzi migliaia, di candele che la gente porta in dono.

Se venite qui in visita vi consiglio di portarvi una torcia, come fanno i residenti. La prima volta non l’avevamo e non potevamo leggere i nomi sulle tombe. Tornati a casa ci siamo chiesti se passando davanti a qualche tomba abbiamo mancato di fare una reverenza maggiore che davanti a qualcun altro.

cimitero monumentale Powązki

Ma la cosa più bella da vedere, ogni anno, è che la maggior parte delle persone che affolla i vialetti bui non va là per fare visita ad un parente, ma anche semplicemente per spiegare ai bambini che cosa sia la morte, ma anche la memoria.

fiori cimitero monumentale Powązki
Vendita di fiori e piante all’ingresso del cimitero

Fuori dal cimitero, come anche da noi, ci sono i banchi di vendita di fiori, lumini e… cibo, si c’è del cibo! Puoi comprare un panino e rifocillarti. Anche qua, una lezione imparata!

Mentre, va detto, nelle nostre città italiane i banchi di fiori vicino al cimitero approfittano per lucrare sugli acquisti last minute di fiori, qui i prezzi sono normali.

Non ne approfittano, forse perché il morto che vai a visitare non è solo “tuo”, ma un po’ di tutti. Un’altra lezione di civiltà.

Paola vi lascia un piccolo video sulla pagina facebook Bella Varsavia, che ha girato in religioso e rispettoso silenzio, davanti alla tomba dei genitori di Chopin, che si trova al settore 9, dietro la Chiesa cattolica romana San Carlo Borromeo.

Angelo

Commentate e condividete questo articolo per diffondere un messaggio di amore e rispetto.

tomba famiglia Chopin cimitero monumentale Powązki
Tomba dei genitori di Fryderyk Chopin, cimitero monumentale Powązki

Questo cimitero ospita personaggi illustri della Polonia.

 

cimitero monumentale Powązki Barbara Bobrowska
Tomba di Barbara Bobrowska

 

cimitero monumentale Powązki

 

cimitero monumentale Powązki

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterest

Autore dell'articolo: Bella Varsavia

4 commenti su “Visita al cimitero monumentale Powązki di Varsavia

  • Lemurinviaggio

    (30 ottobre 2018 - 20:31)

    Ci piace visitare i cimiteri monumentali, la prossima volta che verremo a Varsavia non mancheremo…

  • paola

    (30 ottobre 2018 - 21:09)

    Credevo di essere una delle poche deviate ad apprezzare gli antichi cimiteri. Eccoti qui! I cimiteri monumentali non raccontano la morte, ma la vita di persone che hanno lasciato segni. Basta leggere tra le lapidi per capire molto di più di una città.

  • Bella Varsavia

    (30 ottobre 2018 - 23:24)

    Lemuri questo è veramente emozionante.

  • Bella Varsavia

    (30 ottobre 2018 - 23:25)

    Bravissima Paola, la penso esattamente come te, e poi abbiamo lo stesso nome, non poteva essere diversamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *